domenica 6 gennaio 2008

ABORTO: TURCO, IN ARRIVO NUOVE LINEE GUIDA MA NON VINCOLANTI

ROMA, 29 AGO - In arrivo nuove linee guida che riguardano la legge 194, che 'aggiornano' alcuni aspetti della legge, senza avere natura vincolante. E' quanto spiega il ministro della Salute, Livia Turco, in un'intervista oggi al quotidiano Corriere della Sera, dove afferma: ''Non mi dispiacerebbe caratterizzare il mio ministero con un atto di indirizzo che attualizzi questa legge, che resta la migliore possibile: saranno linee guida nello spirito della legge''.
A fornire le basi delle nuove linee guida, annunciate gia' la scorsa primavera dal ministro subito dopo l'errore all'ospedale Careggi di Firenze dove un neonato e' sopravvissuto alcuni giorni ad un aborto deciso a causa di una diagnosi sbagliata, sara' il lavoro di due commissioni tecnico-scientifiche presiedute dal ministro Turco e insediate subito dopo il fatto per approfondire temi di bioetica e di genetica. Secondo Turco a chiedere linee guida ''sono gli stessi ospedali e medici, e saranno indicazioni condivise a livello scientifico dall'intera comunita'''. Due i fronti di intervento possibili: il limite temporale oltre il quale non si puo' intervenire con l'aborto perche' il feto ha piu' possibilita' di sopravvivere che no e indicazioni sui limiti all'uso della diagnostica genetica. La prima delle due commissioni, che dovrebbe consegnare le sue conclusioni a breve, si occupa di temi legati a neonatologia e accanimento terapeutico, mentre l'altra si e' appena insediata ed e' guidata dalla genetista Elisa Calzolari, dovra' fornire indicazioni sull'uso della diagnostica nelle malattie genetiche. Lo scopo del ministro della Salute e' quello di fornire quindi indicazioni tecniche, di limiti che non avranno un vero e proprio valore giuridico ma aiuteranno gli addetti ai lavori nella fase che precede l'aborto, per una maggiore precisione nell'informazione e nell'uso di tecniche mediche rese possibili dai progressi tecnologici e diagnostici. ''Troppo spesso si assumono gli esiti degli esami medici come verdetti inappellabili - afferma Turco - si creano false certezze'', quando esistono anche falsi positivi ed errori.
Fonte: Ansa/Federfarma
Fonte: cybermed.it

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget