venerdì 25 novembre 2011

#25N alcune delle donne uccise quest'anno sfilano in corteo nella giornata contro la violenza sulle donne

Lista di alcuni tra i nomi di donne uccise nel 2011 tratta dalla Casa delle donne di Pisa da Bollettino di Guerra e diffusa a Pisa nel corso dell'iniziativa Non una di più.
Da Fas dati raccolti con Bollettino di Guerra.


N.R., 40 anni, Cerignola (Foggia), 1 Gennaio. Il corpo della donna è stato ritrovato con un coltello nel petto. È stata uccisa dall’uomo con il quale aveva una relazione.

VINCENZINA D’AMICO, Borgo San Dalmazzo (Cuneo), 4 Gennaio. La donna è stata uccisa con dieci colpi di pistola dall’ex fidanzato. L’uomo poi ha rivolto l’arma contro sé stesso e si è suicidato.

N.R. 37 anni, Prato, 7 Gennaio. La donna è stata trovata morta all’interno di una casa. È stata colpita più volte da un’arma da taglio: il colpo mortale le sarebbe stato sferrato alla gola.

N.R., tra i 40 e 50 anni, Ancona, 8 Gennaio. La donna è stata uccisa con una serie di colpi sul viso e sulla testa. Il cadavere è stato ritrovato sotto un ponte con il volto sfigurato. Vicino al suo corpo c’erano pietre sporche di sangue

RAJMONDA ZEFI, 30 anni, Lucca, 8 Gennaio. Il cadavere della donna presenta segni sul collo. Il marito ha ucciso la moglie al culmine di una lite

N.R., tra i 30 e 40 anni, Arluno (Mi) 10 Gennaio. La donna è stata presa a pugni e poi strangolata dall’ex fidanzato. La donna era in strada agonizzante quando sono arrivati i soccorritori, chiamati da un passante, ed è morta ancora prima del trasporto in ospedale.

N.R., 46 anni, Verona, 10 Gennaio. Il cadavere della donna è stato recuperato dalle acque del fiume Adige

ANTONINA SCINTA, 72 anni, Genova,10 Gennaio. La donna è stata uccisa come in una vera e propria esecuzione mafiosa. Il marito l’ha fatta inginocchiare e poi le ha sparato alla testa.

LILIANA SAINAS, 53 anni, Quartu Sant’elena (Cagliari), 11 Gennaio. La donna è stata uccisa dall’ex marito della figlia. L’uomo, ex carabiniere, ha fatto irruzione nell’appartamento e ha sparato diversi colpi con un fucile. All’interno dell’abitazione oltre alla suocera si trovavano l’ex moglie (che è rimasta ferita) e il nuovo compagno della donna, colpito mortalmente dai proiettili

LUCIA CASENTINO, 51 anni, Catania, 17 Gennaio. La donna è stata colpita alla testa e poi soffocata con un cuscino dal suo aggressore nell’abitazione in cui lavorava come badante.

IULSA SOUSA MOREIRA, 35 anni, Monselice (Padova), 18 Gennaio. La donna è stata colpita con un fendente mortale alla gola. Sono stati trovati segni di bruciature che fanno pensare che chi l’ha colpita poi cercato di bruciarlo con liquido infiammabile, coprendolo infine con sacchetti di plastica

COSMINA EMILIA BURLAN detta Cristina, 20 anni, Borghetto Di Noceto (Parma), 25 Gennaio. La ragazza è stata aggredito all’interno del veicolo del suo aggressore. L’uomo ha stordito la donna serrandole il collo con forza, prima a mani nude, e poi una volta che la donna è svenuta, con la cintura dei pantaloni. Poi si è liberato del corpo gettandolo in un canale.

ELETTRA ROSSO, 46 anni, Salerno 26 Gennaio. Uccisa dall’ex convivente. L’uomo ha sparato alla donna a pochi passi dallo studio legale dove lavorava

MARIA LACATUS, di 71 anni, Ancona, 1 Febbraio. Donna senza fissa dimora uccisa da un romeno di 19 anni. Dopo un rapporto sessuale l’uomo la massacra con una pietra e prende i soldi della donna

ILHAM AZOUNID E RASHID PISTONE, di 32 e 2 anni, Bologna, 6 Febbraio. Uccise rispettivamente dall’ex marito e padre della piccola. La donna con la figlia erano ospitate in una casa protetta e lui aveva avuto un ordine di allontanamento dal Tribunale. L’uomo aveva chiesto un appuntamento alla donna. L’uomo ha ucciso la donna e figlia e si è suicidato.

MARIA ROSA VAGLIO, 53 anni, Riva Valdobbia (Vercelli), 7 Febbraio. Uccisa con un coltello dal marito. Il corpo della donna è stato rinvenuto nella camera da letto. Al momento dell’omicidio una dei tre figli, minorenne, era nella stanza accanto

FATIMA M., 19 anni, Dronero Nel Cuneese, Cuneo, 7 Febbraio. Donna uccisa a coltellate in casa. E’ stata trovata senza vita in una pozza di sangue dal fratello sedicenne. Indagato un uomo che aveva ospitato la donna e il fratello

ALESSIA E LIVIA SCHEPP, 4 anni, Cerignola, 11 Febbraio. Sparite nel nulla. Il padre prima di suicidarsi ha lasciato una lettera in cui scrive di avere ucciso le figlie. I corpi non sono stati trovati. Caso irrisolto

MARIA ROSA BARBERIS, 67 anni, Tronzano (Vercelli), 13 Febbraio. La donna è stata uccisa a coltellate nella sua abitazione da parte del figlio di 39 anni

JENNIFER EWAWARO, età compresa fra i 25 e i 30 anni, Palermo, 13 Febbraio. E’ stata trovata in una strada del centro storico con la gola tagliata. E’ indagato il fidanzato

N.R, 46 e 25 anni, San Lorenzo Del Vallo (Cosenza), 17 Febbraio. Madre e figlia uccise in casa da Killer che si sono introdotti nell’appartamento. C’è una connessione con la ‘Ndrangheta.

ANDREA MARCELA IORDACHE, 20 anni, Strongoli Marina (Crotone), 17 Febbraio. Uccisa con nove coltellate nella sua casa dall’ex convivente di 24 anni che voleva tornare insieme a lei

ANNA MARIA VALOBRA, 68 anni, Orvieto Scalo (Terni), 21 Febbraio. Uccisa con una martellata alla testa nella sua camera dal letto dal figlio

YARA GAMBIRASIO, 14 anni, Brembate Di Sopra (Bg), 28 Febbraio. Il corpo della ragazza, con sei coltellate al collo, schiena e polso, viene ritrovato in una zona isolata vicino ad una area industriale. Caso irrisolto

N.R., Roma, 8 Marzo. Il corpo della donna è stato ritrovato in avanzato stato di decomposizione, senza testa ne gambe. La donna è stata uccisa con delle coltellate. Poi sono avvenute le mutilazioni con la motosega e sono stati asportati gli organi interni

TAMARA SPERANDINI, 37 anni, Acquapedente (Viterbo), 10 Marzo. La donna è stata uccisa dal marito con diversi colpi di piccozza. Anche il figlio Francesco di 4 anni è stato ucciso con la stessa modalità. L’uomo ha poi afferrato un coltello, si è tagliato le vene e si è sdraiato accanto ai loro cadaveri e si è inferto il colpo di grazia, tagliandosi la gola.

STEFANIA GARATTONI, 20 anni, Cesena, 9 Marzo. La ragazza è stata colpita più volte con un coltello dall’ex fidanzato, mentre passeggiava con un’amica, nel centro storico della città.

VALENTINA COLTELLA, 26 anni, Spigno Saturnia (Latina), 16 Marzo. La donna è stata uccisa dall’ex-fidanzato, agente della polizia provinciale. I due stavano viaggiando a bordo della macchina di Valentina. E’ proprio in macchina che hanno iniziato a discutere: lei, al culmine del litigio, è scesa dalla vettura, ma Caliman ha iniziato a spararle contro, almeno una decina di colpi. Uno, quello alla giugulare, le è stato fatale. La donna lascia una figlia di 6 anni

STELLA PARONI, 91 anni, Castelvetro Piacentino, 20 Marzo. La donna è stata uccisa da un vicino di casa dopo un tentativo di violenza sessuale. La donna è stata scaraventata dal terzo piano. Successivamente l’uomo ha caricato il cadavere completamente nudo su una carriola e con questa l’ha portato in un canale

GIUSEPPA CARUSO, 45 anni, Carpi (Modena), 22 Marzo. La donna è stata colpita dal marito con cinque coltellate, di cui quattro al petto, mentre stava preparando la colazione. Al momento del fatto era presente in casa anche la figlia della coppia, una bambina di 9 anni che stava ancora dormendo e non si è accorta di nulla; è stata svegliata dalla polizia e subito accompagnata dai nonni.

MARISA VECCHIONE di 35 anni, Terni 24 Marzo. La donna è stata uccisa dal con un colpo di fucile da caccia dal convivente di fronte alla figlia di sette anni mentre il secondo figlio della coppia, di tre anni, dormiva in un’altra stanza.

ANAMARIA FERARIU, 23 anni, Manfredonia (Foggia) 26 Marzo. Il corpo falcidiato da 5 ferite da arma da taglio all’altezza del torace è stato trovato in un terreno. La donna era una prostituta. Il caso irrisolto

CAMILLA AUCIELLO, 35 anni, Baricella (Bologna) 2 Aprile. La donna è stata uccisa dal marito appuntato dei Carabinieri. L’uomo ha colpito la donna con un martello ripetutamente alla testa e al volto. Poi ha infierito ancora con un paio di forbici al torace e all’addome. Ha preso la figlia di 2 anni che dormiva in casa, l’ha portata da familiari e si è costituito.

MANUELA CORRADINO, 46 anni, Venaria (Torino), 3 Aprile. La donna è stata uccisa dall’ex partner guardia giurata. Quando la donna è uscita dal lavoro l’uomo l’ha chiamata “Marina, Marina”, si è messo una parrucca e quando lei si è girata le ha scaricato il caricatore con 8 colpi addosso. La donna, vedova, lascia i due figli di 17 e 21 anni.

EUFEMIA ROSSI, 56 anni, Latisana (Venezia) 3 Aprile. Il cadavere della donna è stato ritrovato sull’argine di un fiume. Aveva colpi in testa e il viso tumefatto. Per l’omicidio è sospettato il convivente.

LIDIA ROSA GHIGLIONE, 91 anni, Genova, 3 Aprile. La donna è stata uccisa dal marito 89enne. L’uomo ha aggredito la moglie in camera da letto e ha tentato di
ucciderla strangolandola con una corda. Non riuscendoci l’ha colpita con una mazzetta da muratore. L’uomo ha quindi ucciso anche il cane e si è poi impiccato con la corda ad una trave in cucina.

WU SHUFEN, 49 anni, Napoli, 4 Aprile. Il corpo della donna è stato ritrovato nel proprio appartamento dalla sorella. La donna presentava numerose ferite da taglio.

GUESH WOLDMICHEL GEBREIWHOT, 24 anni, Mariano Di Pellegrino Parmense, 9 Aprile. E’ stata uccisa a colpi di pistola dal fidanzato che ha sotterrato il cadavere in un terreno.

ENEDINA ARIAS, 56 anni, Cervinara (Avellino), 14 Aprile. E’ stata trovata morta in camera da letto dal figlio 18enne. Il marito l’ha soffocata con un cuscino e poi si è tolto la vita. si è impiccato collegando a due sbarre di ferro un cavo.

GIULIANA DRUSIN, di 67 anni, UDINE, 15 APRILE. Uccisa dal marito con 3 d’arma da fuoco durante un litigio avvenuto in cucina.

LAURA GIANNARINI, 44 anni, San Gemignano Di Moriano (Lucca), 18 Aprile. La donna è stata uccisa dal fidanzato 40enne con 5 colpi d’arma da fuoco in una piazza vicino a casa sua

A. G., N.R.,Cosenza, 20 Aprile. Uccisa dal fratello. L’uomo era uscito di notte in preda ad una crisi e ha investito volontariamente la sorella. Una prima volta in retromarcia e successivamente ancora due volte con altre manovre

CARMELA REA, detta Melania, di 29 anni Colle San Marco (Ascoli Piceno), 20 Aprile. Il corpo è stato ritrovato dopo qualche giorno dalla scomparsa con segni evidenti di morte violenta. Per l’omicidio è indagato il marito Salvatore Parolisi, caporalmaggiore dell’Esercito in servizio presso il 235° Reggimento Piceno

ALESSANDRA CAMBONI, di 32 anni, Gavirate (Varese), 25 Aprile. La donna è stata uccisa con un coltello dal padre. Anche il fratello Federico, di 34 anni, è rimasto gravemente ferito. L’uomo si era separato dalla moglie e i due figli erano andati da lui per il pranzo di Pasqua.

CIBELE MARIA JOHNSON DE ASSIS, di 50 anni, Crevalcore (Modena) uccisa dal suo compagno italiano all’interno della sua abitazione. L’uomo si è suicidato e prima di spararsi l’assassino ha inviato un drammatico sms ad un amico “L’ho uccisa e adesso mi tolgo la vita”.

LAKBIRA EL HAYJ, di 40 anni, Canosa Di Puglia, 1 Maggio. La donna è stata uccisa sulla soglia della sua abitazione con cinque colpi di pistola sparati a bruciapelo dal suo compagno italiano di 49 anni. L’uomo aveva già ucciso nel 1990 la moglie e per questo omicidio aveva scontato nel manicomio giudiziario di Aversa, in provincia di Caserta, i dieci anni inflittigli con la misura di sicurezza.

DESIRÉ ZUMIA di 34 anni , Prato 6 Maggio. Uccisa dal marito a coltellate nella loro abitazione. L’uomo si è poi tolto la vita. Al piano superiore la figlia della coppia di 4 anni che ha aperto la porta a soccorritori e carabinieri.

TERESA ANNA URBANIEK, di 48 anni, Panaro Vignola (Modena), 7 Maggio. Uccisa con dieci coltellate. Il corpo è stato vicino al greto di un fiume. La donna era seminuda e nascosta da un telo in avanzato stato di decomposizione in mezzo a fitti cespugli. Il suo compagno italiano aveva denunciato la scomparsa il 28 aprile

N.R., 65 anni, Finale Ligure (Savona), 17 Maggio. Donna uccisa a colpi di accetta in un campeggio da un uomo, un giardiniere, che lavorava nella struttura di accoglienza. La vittima è la suocera del proprietario del campeggio.

CONCETTA LA FARCIOLA, di 85 anni, Ortona 21 Maggio. L’anziana, costretta per motivi di salute a
letto, è stata sgozzata nella sua abitazione da un cittadino romeno.

N.R, Milano 26 Maggio. Seviziata e uccisa nel box delle torture . Il corpo è stato trovato bocconi, con i polsi e le caviglie legati dietro alla schiena con fili elettrici e poi con un’altra fune. La donna presenta segni di strangolamento. Indagato un muratore di 44 anni, proprietario del box, separato e con due figli che vive con la mamma a Sesto San Giovanni.

N.R., Pavona (Rm) 28 Maggio Uccisa dal marito, guardia giurata, che le ha sparato al volto.

N.R., Trevenzuolo (Verona) 30 Maggio La donna è morta per strangolamento nella propria abitazione. Ad ucciderla il marito, 69enne, che poi si è impiccato nel cortile di casa.

N.R. di 70 anni, Manfredonia (Fg) 3 Giugno. Uccisa dal marito di 78 anni presso la loro abitazione. L’uomo ha strangolato la donna con una sciarpa e poi si è ucciso con un coltello.

ALINA., di 54 anni, Avellino 6 Giugno. Il corpo è stato ritrovato in un bosco. L’unico indagato è il suo datore di lavoro con il quale aveva una relazione sentimentale.

N.R. di 85 anni, Roma 14 Giugno. Accoltellata ed uccisa dal nipote nella sua abitazione. Il giovane ha anche aggredito la sorella che si è salvata.

N.R, Cesano Romano (Rm) 16 Giugno. Uccisa a coltellate in casa dal marito che poi avrebbe rivolto l’arma verso di sé per suicidarsi. Il figlio 13enne trova al piano inferiore della abitazione la madre morta e il padre agonizzante e chiama il 112

LAURA D’ARGENIO, di 75 anni, Roma 7 Giugno. Uccisa dal fidanzato 23enne della nipote. Il corpo della donna è stato trovato nella vasca da bagno, piena di acqua e sangue, del proprio appartamento con vari tagli e un filo al collo. Il ragazzo ha tentato di sciogliere il corpo nell’acido.

BARBARA CUPPINI, di 36 anni, Modena 20 Giungo. Uccisa con dieci coltellate nell’abitazione del suo assassino e collega ingegnere elettronico della Ferrari a Maranello.

N.R, di 62 anni, Savona 22 Giugno. Uccisa a casa dal marito che le ha sparato con un fucile da caccia e con la stessa arma si e’ poi tolto la vita.

ILARIA PALLUMIERI di 21 anni, Milano, 24 Giugno. Uccisa in casa dall’ex fidanzato che prima aveva ammazzato a coltellate per strada il fratello di lei. La ragazza è stata soffocata dopo che l’ex fidanzato l’ ha legata e stuprata.

FATIMA CHBANI di 33 anni, Padova, 27 Giugno. Accoltellata ed uccisa dal marito nella propria abitazione. Nell’appartamento c’era anche la figlia di 6 anni

ELENA MARTELLI di 27 anni, Verona, 28 Giugno. La donna è stata uccisa da marito che successivamente si è tolto la vita. I corpi sono stati trovati nella casa coniugale : lei in salotto su un divano, colpita alla tempia, lui in camera da letto

ROSA COLOSSO di 86 anni, Collegno, (To), 30 Giugno. La donna uccisa dal marito era malata di Alzheimer. Il pensionato di 85 anni ha ucciso la donna e, dopo avere dato fuoco alla casa, si è sparato.

ANNA GRECO di 55 anni e TERESA GRECO di 37 anni, San Vincenzo La Costa(Cs), 29 Giugno. Alle donne, madre e figlia che si trovavano insieme a Franco Cariati rispettivamente marito della prima e padre della seconda nella propria abitazione, sono stati sparati colpi da arma da fuoco da parte del padre del marito di Teresa. L’uomo non voleva che Teresa si separasse dal figlio. Morti i consuoceri e gravemente ferita Teresa.

ANNA RECCIA di 65 anni è stata uccisa dall’autoblindo dei carabinieri in Val di SusaNon un normale incidente stradale visto che la pensionata è stata letteralmente schiacciata da questo pesantissimo mezzo corazzato che stava viaggiando verso Chiomonte, per il cambio turno, dopo l’operazione che ha portato allo sgombero dei NO Tav alla Maddalena
Palmi (Reggio Calabria) 2 luglio una donna di 24 anni GIOVANNA AGRESTA è stata uccisa dal padre che l’ha accoltellata.

Vittoria (Rg). 5 luglio, SALVATRICE GUASTELLA 79 anni è trovata carbonizzata, il medico legale: “e’ stata uccisa”

Udine, 7 luglio donna di 40 anni è uccisa dal marito a colpi di accetta.

Oristano, 8 luglio donna di 39 anni uccisa dal marito a coltellate.

Alessandria 10 luglio FADMAASSOUR, è stata trovata morta nella sua casa uccisa dal marito.

Ferrara 12 luglio donna di uccisa dal marito mentre erano in vacanza.

Alessandria, 17 luglio FRANCESCA BERETTA è uccisa a botte dal figlio che aveva problemi psichici.

Legnano Milano 22 luglio, ANNUNZIATA ROMEO di 65 anni è stata massacrata dal figlio.Proprio una settimana prima il figlio era stato oggetto di un provvedimento di allontanamento.

Salerno 24 luglio, una donna di 35 anni originaria della Romania è stata uccisa dal marito a martellate .l’uomo ha ucciso anche il figlio.Salva la primogenita della coppia, una ragazza di 15 anni che non era in casa in quel momento.

Termini Imerese, Palermo,26 luglio MARGHERITA CAROLLO di 51 anni moglie di operaio licenziato dalla Fiat viene uccisa dal marito che ferisce Anche figlia e poi si suicida.

Orvieto 01 Agosto ROSA SEQUINO E’ deceduta per le ustioni provocate dall’incendio provocato dal marito che ha cosparso di benzina la donna perchè questa voleva lasciarlo.

Palermo, 4 Agosto anziana donna di 78 anni muore dopo le ustioni provocate dal figlio che le da fuoco dopo averla cosparsa di benzina .la donna era ricoverata in casa di riposo.

6 agosto, Torino una donna di 46 anni Mariella GiliVinardi è stata uccisa dal marito che ha esploso un colpo d’arma da fuoco.

17 agosto a Milano una donna di 78 anni è stata trovata sgozzata con arma biancata in casa sua. Il colpevole è il nipote

18 agosto,Avellino,ELISA AFFINITO, Una donna di 40 anni è stata uccisa con un colpo di pistola al petto dal marito... L’omicidio è avvenuto nel cortile di casa.il marito ha atteso che Elisa tornasse dal lavoro,le è andato incontro quasi volesse aiutarla a liberarsi delle buste di plastica con la frutta che le era stata regalata dall’azienda agricola dove lavorava come bracciante. Ha esploso un colpo con la pistola che ha poi portato con sé nella fuga.

Agosto, Bolzano, donna di 48 anni è uccisa dal marito con fucile da caccia e poi si suicida.

26 agosto una donna polacca di 41 anni. È stata uccisa dal suo compagno a Celano, un comune in provincia dell’Aquila. L’uomo ha ucciso la compagna colpendola più volte al collo e all’addome con un’arma da taglio, un coltello o forse un’ascia, ancora non rinvenuta. Dopo l’omicidio l’uomo è andato in un casolare vicino, di sua proprietà, e si è impiccato.

27 Agosto LUISA DANETTI 52 anni Casalpusterlengo, Lodi. Il marito Dopo averle gridato qualcosa È andato in cucina, ha preso un coltello e ha raggiunto la moglie uccidendola a coltellate poi si è suicidato.

29 agosto Valeria Mariani, 27 anni,Desio, Milano è stata uccisa dall’ex fidanzato che poi si uccide Il ragazzo la mattina presto è arrivato in auto sotto casa della sua ex fidanzata e ha atteso che lei uscisse di casa, come ogni giorno, per andare al lavoro. Almeno sei i colpi esplosi.

23 agosto scorso WenAlgin, una donna cinese di trent’anni, sarta, è stata ritrovata morta all’interno di una ditta di confezioni nella cosiddetta Chinatown di Prato. Era distesa a terra, sul petto una profonda ferita da arma da taglio. sarebbe stato un uomo cinese di 40 anni ad infliggere, sul petto della donna, le forbiciate omicide.

4 settembre ADDOLORATA PALMISANI, 45 anni, a Bari è stata uccisa dal marito a colpi d’ascia era in corso la separazione giudiziaria.. L’uomo, rintracciato poco dopo, ha confessato nella caserma dei carabinieri di essere l’autore dell’omicidio. . L’arma del delitto è stata ritrovata tra gli attrezzi da lavoro dell’uomo

5 settembre BEATRICE MANTOVANIERA ancora agonizzante quando è stata ritrovata nell’auto di famiglia dai carabinieri a Reggio Emilia. E’ morta poche ore dopo in ospedale.le ha sparato il marito che poi si suicida.

6 settembre LINDITA PJETRI 37 anni è stata uccisa dall’ ex marito che poi si suicida, abitavano a Besana Brianza , Monza . L’uomo ha soffocato la donna con un cuscino, prima di impiccarsi al soffitto.

N.R madre di 69 anni uccisa dal figlio, Alessandro,di 32 anni, affetto da gravi problemi psichici. La donna è stata violentemente picchiata e colpita alla testa con una bilancia da cucina.

ADRIANA FESTA, argentina di 30 anni, uccisa a colpi di pistola in seguito a una discussione dal convivente Emilio Tolmino,56 anni, a Cosenza l’8 settembre scorso.

ELENA PARA, accoltellata dal marito, Franco Manzato (48 anni) a Santa Maria Di Sala (Venezia); lascia una figlia di 14 anni.
L’uomo nel 2000 aveva già tentato di uccidere la sua prima moglie.

TIZIANA RUPENA, triestina di anni 48, accoltellata più volte dal convivente Giulio Sinisig, di 47 anni; secondo la ricostruzione degli inquirenti alla base del gesto un raptus d’ ira o gelosia.

GALYNA DOTSYAK, moldava di 56 anni, uccisa a bastonate lo scorso 5 Giugno nei pressi di monte Terminio dall’amante R. G. per motivi passionali e di gelosia.

MARIATERESA DI GIANBERARDINO, casalinga di 55 anni accoltellata dal figlio, Valentino Di Nunzio (27 anni ) a Manopello (Pescara).

N.R donna italiana di circa 30 anni uccisa a coltellate in casa sua nella zona nord di Cinisello Balsamo dal convivente per motivi passionali.

B.N., di anni 52, massacrata di botte dal compagno ubriaco a Roma il 20 settembre. La donna, prima di morire, accompagnata all’ospedale, aveva raccontato di essere caduta.

SIMONETTA MOISÉ, 56 anni, paraplegica da più di 25 anni, è stata uccisa con un colpo di pistola alla testa dal marito Pietro Amighetti, 63 anni a Sala Baganza (Parma).

GAETANA DAMA, 39 anni, assassinata a Cesana dal compagno Luca Della Valle, 48 anni. Il corpo della donna è stato trovato dentro un’auto, con segni di strangolamento sul collo.
L’uomo accusato 20 anni prima di aver ucciso la moglie in quella occasione era stato assolto dalla Cassazione.

LUCIA SCARPA, settantenne, uccisa nella propria abitazione in via Romolo Gessi, Milano dal vicino per la restituzione della cifra irrisoria di 20 euro.

EMILIA CUPONE di anni 50 investita l’8 ottobre scorso a Roggiano Gravina (Cosenza) da Gianluca Bevilacqua

CLAUDIA ORNESI e la figlia, rispettivamente di 42 e 2 anni, sono state uccise a Crema il 21 Luglio scorso da Maurizio Jori, marito e padre delle vittime. Madre e figlia sono state trovare in casa asfissiate con. il gas

NEILA BUREKAITE, lituana di 24 anni accoltellata del convivente Matteo Pepe di 43 anni a Vasto

SANTINA PERIN di 85 anni uccisa a Treviso dal figlio Gabriele Frattini di 53 anni con un fucile da caccia, sconosciuto il movente

MARIA ROSA PERRONE, 51 anni, accoltellata violentemente a Teramo dall’ex marito, William Adamo di 59 anni, davanti al figlio autistico, di 20 anni.

ROMINA ACERBIS, anni 29, strozzata a Bergamo dal marito Maurizio Ciccarelli dopo una l’ennesima lite: la giovane voleva un figlio; sconosciuto il movente

MIRELLA LA PALOMBARA, 43 anni, assassinata dal marito Nicola Desiati, che, secondo la ricostruzione degli inquirenti, avrebbe scaricato l’intero caricatore della sua pistola, una calibro 9, contro la moglie. La donna, di Vasto Marina, è stata ritrovata riversa sul divano in una pozza di sangue.

L.G.B di 67 anni uccisa il 29 ottobre a Caltagirone (Catania) dal marito,G.B. che al culmine di una lite l’ha ferita mortalmente.

EVELINA CLONETTI, 74 anni, è morta a Genova per mano del marito, Fausto Voltolina, 77 anni, con una coltellata alla gola. Non è chiaro il movente

CARLINA DE TOMI, 65 anni, accoltellata nel Veronese dal convivente Nardinio Biscuola.L’uomo ha detto ai carabinieri che la donna lo assillava ogni giorno con le medicine da prendere.

ZOHRA AINOUSSI, immigrata nordafricana di 44 anni proveniente dal Marocco, trovata sulle scale della sua abitazione a Sanremo dal fratello in una pozza di sangue: era stata massacrata da una decina di coltellate lungo la schiena e l’addome. Caso irrisolto.

RITA FRISINA di Reggio Calabria uccisa dal fratello, Giovanni Frisina a coltellate, il giorno 14 novembre. La donna e’ morta immediatamente in seguito alle ferite riportate.

MARIANNA RICCIARDI, donna di 36 anni uccisa nella sua abitazione a Samarate (Varese), da Domenico Cascino, collega e amante. La donna è stata colpita più volte al viso con una scacchiera di vetro e marmo e con una sedia

N.R donna marocchina, 39enne con 2 figli, uccisa a martellate dal marito a Sorvolo, nella Bassa Emilia: voleva la separazione.

AUSTUGA ALVELO 50enne di origine sudamericana, accoltellata mortalmente con 2 colpi al cure a Bologna, via Primodì, dal compagno L.C di 45 anni.

GIULIANA MASSEI, 79, Castiglioncello (Livorno) Uccisa con arma da fuoco dal figlio che dopo si è suicidato.

Bollettino di Guerra


Bollettino di guerra è il blog che archivia i dati sui femminicidi italiani

Bulletin
of war is the blog on 
Italian femicides.

Boletín de guerra” es el blog que almacena datos sobre feminicidios en Italia.
Desde diciembre de 2010 hasta hoy (25 de noviembre de 2011) en Italia los hombres han matado a 129 mujeres ¡Basta!

mercoledì 9 novembre 2011

Fuori gli obiettori dalle nostre vite!

Comunicato dell’assemblea plenaria del Feminist Blog Camp contro gli attacchi regionali all’autodeterminazione delle donne.
Siamo donne, ragazze, studentesse, precarie, disoccupate, provenienti da differenti città, appartenenti a collettivi di genere e percorsi di autodeterminazione. Da tempo siamo impegnate nelle nostre regioni a contrastare quelle politiche sociosanitarie che minano, seppur in modi differenti, l’autodeterminazione delle donne in tema di scelta di maternità; in particolare l’introduzione del volontariato pro vita nei consultori e la privatizzazione dei servizi sanitari che si accompagnano a quella capillare diffusione dell’obiezione di coscienza come vero e proprio dispositivo per normare le nostre condotte e sessualità. Il Feminist Blog Camp è stata per noi occasione di incontro e condivisione. Un incontro dal quale non abbiamo potuto che trarre conferma all’idea che questi attacchi siano assolutamente trasversali e che le singole regioni rappresentino il laboratorio di un disegno più ampio, volto a generalizzare questo modello sociosanitario in tutta Italia.
La nostra risposta politica dunque non può che essere unitaria, intersecando i singoli percorsi di lotta regionali: quelli relativi alle normative sui consultori, all’iter della pillola RU486 e quello dell’interruzione volontaria di gravidanza, contro l’introduzione del movimento per la vita nei consultori, al quale ribadiamo che non daremo alcuno spazio. Intendiamo dunque coordinarci su due livelli, uno informativo rispetto alle condizioni delle singole regioni, l’altro volto a individuare una linea comune di contrasto verso quanto sta accadendo.
Vogliamo perciò costruire delle tappe di confluenza delle rispettive lotte nei nostri luoghi di battaglia, nelle scuole, nelle università, nei consultori, per dare vita ad una rete, nella speranza che il percorso intrapreso conduca ad un momento di confronto e lotta unitario.
Nessuno spazio al movimento per la vita in ospedali, consultori e scuole!
Fuori gli obiettori dalle nostre vite!

Assemblea plenaria Feminist Blog Camp
Laboratorio Sguardi sui Generis - Torino
Le Ribellule - Roma
Mujeres Libres - Bologna
Consultoria Autogestita - Milano
Assemblea Le De’Genere - Terni
Femminismo a Sud
xxd - rivista di varia donnità
Vengoprima! - Venezia
Frequenze di genere - Bologna
Femminile Plurale
Un altro genere di comunicazione
Collettivo LeGrif – Pisa
Comitato Donne 13 Febbraio – Pisa
women.it/Orlando

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget