giovedì 23 giugno 2011

La vergogna di Intimissimi - io boicotto

Boxer Bunga Bunga Dance fronte  Boxer Bunga Bunga Dance retro
Di solito partecipo alle azioni di protesta/mail bombing senza  farci su dei post, perchè se ne occupano già molto bene altri blog,  e perchè sono tante e starei continuamente a fare pubblicità ad aziende che non la meritano, questa volta però ho deciso di copincollare qui il testo della mail da inviare, scritta dalla semiologa Giovanna Cosenza sul suo blog, e le foto dell'ultima vergognosa trovata del gruppo italiano Calzedonia, di cui Intimissimi fa parte, queste mutande da uomo in cui gli uomini i taliani e le donne immigrate e italiane vengono presi in giro e offesi. Gli scandali sessuali che vessano il nostro paese rappresentano un problema di politica interna ed estera, oltre che di cultura e di società intera, pensare che se ne possa fare una mutanda, come quelle che richiamano alle banane o ai passeri, non è solo stupido è da ignoranti, cioè da persone che ignorano (volutamente?) la gravità dei fatti.

La mail da inviare a    info chiocciola intimissimi.it 

Spettabile azienda Intimissimi, ritengo che le mutande “Bunga Bunga Dance”, che avete da poco proposto, offendano:
    1. le giovani donne in generale e in particolarequelle di colore (rappresentandole come ben felici di farsi inseguire da vecchiacci bavosi),
    2. gli uomini italiani (rappresentandoli come vecchiacci brutti e ridicoli),
    3. le relazioni fra i generi sessuali (riducendole a un caricaturale inseguimento fra cacciatori e prede).
Ritengo inoltre che le mutande “Bunga Bunga Dance” danneggino l’immagine dell’Italia, visto che – seppure non commercializzate all’estero e nemmeno in tutta Italia – ricordano in modo macchiettistico ai turisti che in questo periodo visitano le nostre città una vicenda su cui non c’è nulla dascherzare.Vi chiedo quindi di ritirare immediatamente dal commercio l’articolo, pubblicando una lettera di scuse ai consumatori e alle consumatrici italiane. Finché non lo farete, cesserò di acquistare prodotti del gruppo Calzedonia e userò tutti i mezzi che ho in rete (blog, Facebook, Twitter,  Friendfeed, mailing list) e fuori dalla rete (amici, parenti e conoscenti) per persuadere il maggior numero di persone possibile a fare come me.
Cordialmente,
Nome Cognome

Non compererò più prodotti del gruppo Calzedonia (di cui fanno parte Intimissimi e Tezenis), fino a quando non adotteranno una diversa politica e pubblicheranno una lettera di scuse indirizzata a tutte le italiane e gli italiani.

Le immagini sono tratte dallo stesso post su D I S . A M B . I G U A N D O.

1 commento:

giardigno65 ha detto...

sicuramente ! Starei fuori dal negozio pe vedere chi le compra...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget