venerdì 6 maggio 2011

Qui va tutto bene

Manifesti elettorali della Lega. Qualcuno è ancora capace di dire che questo paese non è malato, che in questo paese non abbiamo alcun problema con l'immagine delle donne, con l'uso delle donne, con il rispetto delle donne, fosse solo di buon gusto, ma anche e certamente di capacità intellettive?
Ma la persona che ha pensato a questi manifesti, la possiamo ancora dire umana?

Via Lipperatura

6 commenti:

Fraca90 ha detto...

"UMANO" è proprio l'aggettivo che userei.. il problema è che se uno dice/fa la cagata tutti ad andargli dietro come dei pirla.. non riesco a capacitarmi come mai diate così tanto risalto mediatico ad un'iniziativa di così basso livello..
Ci hanno riempito così tanto di merda che una sbadilata in più al giorno tiene giusto caldo, no?

fraca90

Serbilla ha detto...

Perché è l'indifferenza o le risatine, che hanno portato la Lega a pesare tanto nelle questioni di governo.
Io alla merda non ci sto.

Sara Mago ha detto...

Domanda.. non trovate questo manifesto parimenti offensivo? http://www.facebook.com/photo.php?fbid=1632481903436&set=a.1105792656534.2015534.1578310485&type=1&theater

Io non ho appartenenze partitiche, e sono per il si.

Quello che mi contraria, è questa corrente "pseudofemminista" (ma a mio avviso di femminista ha ben poco) che strumentalizza il proprio corpo, punendolo e martoriandolo.. a scopi politici.. ma in maniera miope, accusando solo chi fa comodo.

Serbilla ha detto...

Per quanto riguarda il manifesto pro-referendum, c'è un bel post su Comunicazione di Genere:

http://comunicazionedigenere.wordpress.com/2011/05/09/i-cattivi-maestri/

con il quale mi trovo d'accordo, non solo per l'associazione inadeguata, il sesso ovunque è completamente inutile, ma anche per la pericolosa associazione del sì per dire no, molto pericolosa, come dice Mary nel suo post. Infatti più che l'immagine è quest'associazione a rimandare alla cultura dello stupro, l'immagine è l'immagine di una donna che ha un orgasmo, e questa è una bella cosa, peccato che non abbia niente a che vedere con i referendum e che questi cartelli dovrebbero stare in città dove tutti li osservano ecc. non credo sia necessario spiegare l'assurdità di ciò.

Quando parli di "pseudo femminismo" che punisce i corpi a scopi politici ..non so esattamente a chi ti riferisci, il mio modo di essere femminista non prevede di martoriare né il mio corpo né quello di un*altr*, non ci penso proprio, però, per me, la libertà e il godimento sono una cosa, lo sfruttamento e la degradazione un'altra.
Se ci sono neopuritani in circolazione non è colpa dei femminismi, ma del puritanesimo.
La denuncia del sessismo in sé niente ha a che vedere con il puritanesimo.

Nobisco ha detto...

A parte quello che avete scritto, non so se avete notato l'ulteriore dettaglio della donna a destra che non è magra, è emaciata, è anoressica.

Dato che io nell'ambito dei DCA (disturbi della condotta alimentamre) ci ho lavorato posso dire con sicurezza che l'anoressia è una malattia (insieme di sintomi piuttosto) che esprime un disagio profondo a vari livelli psicoaffettivi e a parer mio strumentalizzare l'immagine di una donna ammalata allo scopo di dare un messaggio politico, peraltro di basso livello e mal fatto è una cosa meschina.
Tanto vale, per attirare gli sguardi, fare manifesti politici, pubblicitari ecc mettendo ben stampati, che ne so, malati terinali, corpi squarciati da incidenti, handicappati gravi per poi interpretare l'immagine secondo il comodo di chi ha commissionato il manifesto.
Ma non lo trovate di cattivo gusto? Ma questa gente non ha senso della dignità, né quella altrui né di conseguenza la propria. Che ignoranza c'è sotto chi progetta, disegna, pensa questi lavori?!

Serbilla ha detto...

Sono d'accordo con te Nobisco, cattivo gusto, mancanza di dignità, ignoranza. Un vero schifo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget