venerdì 24 settembre 2010

Con la crisi la camorra cresce e la speranza muore

Così come Giancarlo Siani veniva assassinato nella sua auto dalla camorra il 23 settembre del 1985, Teresa Buonocore, è stata uccisa nella sua auto, per aver testimoniato contro Enrico Perillo il pedofilo cinquantatreenne che ha stuprato sua figlia di otto anni, vite diverse che si incrociano nel punto in cui la mentalità camorrisitca e mafiosa considera la vita delle persone niente.

Un buco, come quello lasciato dalla parola “camorra” ritagliata per sfregio e con intento intimidatorio dal pannello apposto su Porta Capuana per il 1°Festival del pensiero emergente.

Venite il 1 ottobre a Portici per la fiaccolata in memoria di Teresa Buonocore vittima del femminicidio, uccisa perchè aveva difeso sua figlia, facendo al cosa giusta!

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget