mercoledì 13 ottobre 2010

Ogni morte di donna mi diminuisce perché io partecipo dell’umanità.

Come vi sembra se, nel famosissimo frammento poetico di John Donne, alla parola uomo sostituiamo la parola donna?

“Nessuna donna è un’isola, intera per se stessa. Ogni donna è un pezzo del continente, una parte della terra. Se una zolla viene portata dall'onda del mare, la Terra ne è diminuita, come se un promontorio fosse stato al suo posto, o una magione amica, o la tua stessa casa. Ogni morte di donna mi diminuisce perché io partecipo dell’umanità. E così non mandare mai a chiedere per chi suona la campana: essa suona per te.”

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget