sabato 2 luglio 2011

Usa, stupra una donna svenuta in strada: “Pensavo fosse morta”

ROMA – Avrebbe stuprato una donna che giaceva svenuta su un marciapiede nella contea di Jackson, in Kansas (Usa).
L’uomo accusato della violenza sessuale dalla procura della contea si chiama Melvin L. Jackson, di 48 anni.
Quando è stato sorpreso dagli agenti ha tentato di giustificarsi dicendo che credeva che “la donna fosse morta”.
La vittima, racconta il Kansas City Star, ha raccontato alla polizia che stava passeggiando quando ha iniziato a soffrire di vertigini, la testa le girava ed ha cercato una zona in ombra dove sedersi. Poi ha perso conoscenza e si è svegliata quando un uomo che stava assistendo alla violenza iniziò ad urlare: “Aiutatela! Vattene via da lei!”.
La vittima ha raccontato di non ricordare di essere stata violentata, ma ha notato che la sua biancheria intima non c’era più.
Un testimone ha chiamato la polizia, che ha arrestato Jackson, che stava camminando per la strada con la zip dei pantaloni aperta.



http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-mondo/usa-stupro-donna-svenuta-strada-905839/

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget