venerdì 3 dicembre 2010

Ti drogo, ti addormento e ti stupro

Le violenze a sfondo sessuale subite dalle donne sono effettuate sempre più di frequente grazie alla somministrazione di sostanze stupefacenti che rendono indifese le vittime
A Vienna crescono a dismisura gli stupri effettuati grazie alle droghe che inibiscono le donne, e le rendono facili prede di aggressioni a sfondo sessuale. Ai numeri di telefono per l’assistenza delle donne ci sono più segnalazioni in una settimana che nell’intero anno scorso. Il vero aspetto che crea problemi è la difficoltà di riconoscere queste sostanze psicotrope all’interno delle bevande.

ESPLOSIONE DEI CASI – Dai mesi estivi del 2010 le violenze sessuali sulle donne vittima di droghe da strupro sono cresciuti in modo esponenziale. Secondo Barbara Michalek, la direttrice dei centri di assistenza femminile sulle violenze, ogni settimana almeno due donne denunciano simili aggressioni, mentre fino all’anno scorso si verificano casi isolati di segnalazioni in 12 mesi. L’estensione del fenomeno è però incerta secondo la Michalek, perché non è a conoscenza di tutti casi eventualmente denunciati in altri luoghi di assistenza, e rimane l’eventualità di donne che subiscono questo tipo di aggressioni ma preferiscono tacere, creando così dubbi sui veri numeri di queste deprecabili violenze.Le sostanze che rendono incoscienti le vittime sono solitamente aggiunte nei drink all’interno di feste che si svolgono in discoteche o bar, ma ca ormai frequentemente che vengano somministrate anche all’interno degli appartamenti privati.

EFFETTI DEVASTANTI - Secondo Barbara Michalek circa metà delle vittime che denunciano la violenza sono state drogate all’interno di abitazioni di amici, o addirittura nel loro luogo di residenza. Le gocce delle droghe da stupro sono sostanze stupefacenti che vengono somministrate alle donne senza che esse se ne accorgano, e le rendono indifese rispetto alle aggressioni, perché indeboliscono fortemente i sensi. Le gocce sono normalmente senza colore e senza odore, e hanno un leggero retrogusto amaro, un po’ salato, che però è difficilmente riscontrabile in una bevanda. L’effetto di queste droghe passa da un’estrema rilassatezza che porta alla perdita di inibizioni sessuali, fino a stati di estrema confusione o alla perdita dei sensi. Oltre a questo le vittime denunciano sensazioni di vertigini, nausea immediata, conati di vomito improvvisi, difficoltà respiratorie, mal di testa lancinanti che portano a stati di profonda confusione mentale e di incoscienza. Questi effetti che indeboliscono le difese delle vittime e le rendono preda dei molestatori sono inoltre rafforzati con l’alcol o con l’assunzione di altri medicinali.

http://www.giornalettismo.com/archives/100935/droghe-stupro-sempre-piu-casi/

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget