martedì 30 gennaio 2007

Udine, uccide la moglie poi si spara Terzo caso in Friuli in un mese

L'omicida-suicida aveva 52 anni, la donna 63. La figlia fa la macabra scoperta
Il 4 e il 15 dicembre tragedie simili in paesi vicini. Tra le vittime anche due bambini

UDINE - Omicidio-suicidio ad Attimis, paese della pedemontana friulana a pochi chilometri da Udine. Un uomo di 52 anni ha ucciso nella sua casa la moglie di 63, poi si è suicidato.

La pistola usata da Lino Giacomini era regolarmente detenuta. E' stata la figlia della coppia a dare l'allarme. Era andata a casa dei genitori ma non le avevano aperto. Aiutata dai vigili del fuoco è entrata nell'appartamento e ha fatto la macabra scoperta.

Quello di Attimis è il terzo caso di omicidio-suicidio in famiglia in Friuli in meno di un mese. Il 4 dicembre scorso a Tarcento, sempre in provincia di Udine, un uomo di 38 anni, Michele Peressotti, ha ucciso a colpi di pistola la moglie Delia, 35 anni, e il figlio di quattro anni prima di togliersi la vita.

Undici giorni dopo, il 15, alle porte di Udine, Molin Nuovo frazione del comune di Tavagnacco, Noemi Deslizzi, 41 anni, sofferente di gravi problemi psichici, ha ucciso a coltellate il figlio di sette anni e ferito la primogenita di nove anni che aveva disperatamente cercato di difendere il fratellino.

(28 dicembre 2007)
Fonte: repubblica.it

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget