mercoledì 1 dicembre 2010

Rassegna Giornata Mondiale per la lotta all'AIDS

Aids, nuovi dati dal vaccino italiano
Agisce colpendo la proteina Tat, che si trova all'interno del virus Hiv: è il motore che gli permette di replicarsi
MILANO - Aiuta e rigenera il sistema immunitario il vaccino terapeutico contro l'Aids messo a punto in Italia dall'Istituto Superiore di Sanità e giunto alla fase due della sperimentazione. I risultati sono pubblicati sulla rivista Plos One. La sperimentazione, coordinata dal gruppo di Barbara Ensoli, è in corso in 11 centri ed è stata finanziata con 13 milioni.
Continua a leggere qui

-.-.-.-.-.-.-

AIDS: CHE COSA CI STIAMO RACCONTANDO?
1 dicembre, giornata mondiale contro l’AIDS.
Pubblico qui le slide della relazione che ho tenuto l’anno scorso, nell’Aula Magna dell’Università Statale, in occasione dei 20 anni della LILA.
Nel frattempo non è cambiato niente. E sta uscendo una seconda puntata, pressoché identica alla prima, della campagna ministeriale che invita a fare il test.
Preservativo? Faccenda da prostitute come dice Benedetto XVI, e quindi non se ne parla: vedi mai che rischiamo di banalizzare la sessualità.
Continua a leggere qui
-.-.-.-.-.-.-

Hiv: il vaccino è una speranza, i contagi aumentano e la prevenzione latita
Anno 2010: l’Hiv è ancora lì, si diffonde come una pandemia e, anche se in Occidente porta sempre meno all’esito dell’Aids, è una minaccia per la salute fisica e psichica di milioni di persone. I contagi, anche in Italia, sono in lieve diminuzione, ma ormai quasi tutti per via sessuale anche a causa di un malinteso senso di sicurezza, per cui il virus sarebbe ormai sconfitto e i farmaci disponibili e sicuri; invece le cose non stanno proprio così e sarebbe meglio riparlare di prevenzione e protezione, in una parole safer sex. Un vaccino terapeutico, in realtà, potrebbe arrivare nei prossimi anni, ma riguarderà comunque le persone contagiate.
Continua a leggere qui

-.-.-.-.-.-.-

Il mondo lotta contro l'Aids, l'Italia no
L'Italia deve ancora versare 280 milioni di euro al Fondo globale per la lotta all'Aids, alla tubercolosi e alla malaria. E' quanto ricorda oggi ActionAid, in occasione della Giornata mondiale contro l'Aids. "Nell`ultimo decennio l`Italia ha contribuito alla lotta all`Aids per l`80% attraverso il Fondo Globale per la lotta contro l`Hiv/Aids, la tubercolosi e la malaria e per il restante
20% attraverso accordi bilaterali con i singoli Paesi beneficiari - afferma Marco Simonelli, curatore del rapporto 'Ogni promessa è debito: l`Italia e la lotta all`Aids' - ma negli ultimi due anni il nostro paese è l`unico tra i donatori a non aver versato le proprie quote al Fondo, cioè circa 130 milioni di euro all`anno. Sommate al contributo straordinario di 30 milioni di dollari promesso durante il G8 dell`Aquila dal Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, l`ammanco italiano sale a circa 280 milioni di euro", ricorda ActionAid in un comunicato.
Continua a leggere qui

-.-.-.-.-.-.-

"Il nostro banchetto coi preservativi ritenuto inopportuno dalla preside"
Il Sindacato degli universitari denuncia che la preside della Facoltà di Ingegneria ha interrotto, nella giornata mondiale per la lotta all'Aids, la campagna informativa promossa in collaborazione con Condomix
Continua a leggere qui

-.-.-.-.-.-.-

Aids: Senatori Radicali, Italia decurti 260 milioni dall'8xmille alla Chiesa per finanziare fondo globale, siamo certi Vaticano capirà
"Senza il pagamento dei 260 milioni di euro che deve al Fondo Globale per la Malatria Tubercolosi e AIDS l'Italia verrà automaticamente espulsa dal consiglio direttivo, c'è ancora tempo per evitare questo gravissimo scenario. Abbiamo presentato un emendamento alla Finanziaria, in discussione in queste ore alla Commissione Bilancio del Senato, che chiede di porre rimedio a questa situazione.
Continua a leggere qui

-.-.-.-.-.-.-

Aids troppo lontana dai banchi di scuola per i giovani il preservativo resta un tabù
Secondo un rapporto Anlaids il 53% degli studenti romani non usa il condom e il 54 % rifiuta l'ipotesi di mettere distributori negli istituti scolastici. È troppo bassa la percezione del rischio nei confronti delle malattie sessualmente trasmissibili e dell'Aids. Gli esperti: "Solo il 6% dei giovani fa il test dell'Hiv"
Continua a leggere qui

-.-.-.-.-.-.-

Aids, vietato arrendersi
orse è ancora presto (?) per parlare di vaccino, ma Barbara Ensoli, che da anni studia una cura efficace per sconfiggere l'Aids, è una donna tenace. Una donna fuori degli standard imperanti, perché è bella, aperta, intelligente. In un momento in cui la ricerca italiana viene umiliata in tutti i modi, chissà se uscirà proprio da noi la formula in grado di vincere una delle più tremende e assurde malattie mai comparse sulla faccia della Terra.
Continua a leggere qui

-.-.-.-.-.-.-

Giornata Mondiale contro l'Aids
Radicali regalano preservativi al sindaco
Provocatoria visita in Campidoglio mercoledì 1° dicembre: «L'ignoranza non si batte coi valori morali»
ROMA - Si celebra mercoledì 1° dicembre in migliaia di città la Giornata Mondiale contro l'Aids. In occasione della 23esima edizione della manifestazione, una delegazione dei radicali - guidata da Sergio Rovasio, segretario associazione radicale Certi Diritti, e da Riccardo Magi, segretario Radicali Roma - raggiungerà alle 12 il Campidoglio per portare un dono simbolico al sindaco Alemanno: una confezione di preservativi, con il marchio «valori morali».
Continua a leggere qui

-.-.-.-.-.-.-

SALUTE. AIDS: ogni giorno 1.000 bimbi contagiati in Africa
Una generazione libera dall’AIDS è possibile, ma la comunità internazionale deve aumentare gli interventi per fornire accesso universale alla prevenzione, ai trattamenti e alla protezione sociale dall’HIV, lo si legge nel rapporto “Children and AIDS: fifth stocktaking report”, lanciato ieri a New York e realizzato congiuntamente da UNICEF, OMS, UNFPA, UNESCO e UNAIDS.
“Il raggiungimento di questo obiettivo, però dipende dalla capacità - spiega una nota stampa – di raggiungere le persone più svantaggiate della società.
Superare le disuguaglianze per combattere l’HIV

Continua a leggere qui

-.-.-.-.-.-.-

1° DECEMBER 2010: WORLD AIDS DAY
1° DECEMBER: WORLD AIDS DAY 2010. Aids is Killing Artists and now Homophobia is Killing Art. The theme for World AIDS Day 2010 is "Universal Access and Human Rights". Global leaders have pledged to work towards universal access to HIV and AIDS treatment, prevention and care, recognising these as fundamental human rights. Valuable progress has been made in increasing access to HIV and AIDS services, yet greater commitment is needed around the world if the goal of universal access is to be achieved. Millions of people continue to be infected with HIV every year.
Continua a leggere qui

-.-.-.-.-.-.-

Aids, oggi è la giornata mondiale. Una malattia di cui si continua a morire.

In Italia il virus Hiv infetta una persona ogni due ore, mentre il numero delle persone con l'Aids conclamato si è ridotto al punto che ogni anno si ammalano 4.000 persone in meno.
Continua a leggere qui

-.-.-.-.-.-.-

Hiv, colpito un italiano ogni due ore "Sei su dieci lo scoprono troppo tardi"
Il rapporto dell'Istituto superiore di sanità fotografa il declino dell'Aids in Italia. Ciò che aumenta è il numero dei sieropositivi, complice la diminuita percezione del rischio e l'efficacia dei farmaci retrovirali. Cambia anche l'identikit del malato: maschio, quarantenne, eterosessuale. Nel nostro Paese 40mila vittime in trent'anni
Continua a leggere qui

-.-.-.-.-.-.-

1° DICEMBRE - GIORNATA MONDIALE PER LA LOTTA ALL’AIDS
In occasione della XXIII Giornata mondiale per la lotta contro l’Aids che si celebra in tutto il mondo il 1° dicembre 2010, i rappresentanti delle persone sieropositive hanno voluto ricordare conquesto documento, che oltre che al Governo sarà sottoposto all’attenzione anche dei rappresentantidi tutti gli schieramenti politici e a tutti gli assessori regionali alla sanità, i problemi più urgenti cheil nostro paese si trova ad affrontare nel contrastare la diffusione delle infezioni da Hiv.
“La ricerca italiana ha dato contributi particolarmente significativi
Continua a leggere qui

-.-.-.-.-.-.-

Une génération libérée du VIH et du sida ?
Une génération qui naîtrait libre du VIH et du sida, c'est possible – et c'est en Afrique que tout pourrait se jouer. Aujourd'hui, le VIH et le sida pédiatriques sont en passe d'appartenir au passé presque partout dans le monde. Partout, sauf en Afrique — et dans quelques autres régions qui n'ont pu bénéficier d'une décennie de progrès réalisés dans l'utilisation de médicaments antirétroviraux pour empêcher la transmission du VIH de la mère à l'enfant.
Continua a leggere qui

-.-.-.-.-.-.-

Lotta all'Aids, Carlà «grata» al Papa

La première dame Bruni-Sarkozy «sorpresa» dalle aperture del Pontefice sul condom
MILANO - Fiocchi rossi in tutto il mondo (giganti di stoffa, in miniatura da bavero, dipinti sui muri o resi "vivi" da scolaretti festanti in divisa) per celebrare la Giornata mondiale della lotta all'Aids. In occasione della quale la première dame Carla Bruni-Sarkozy si è detta «stupita, sorpresa e grata» per l’apertura di Papa Benedetto XVI sull’uso del preservativo per ridurre i rischi di contagio del virus dell’Aids.
Continua a leggere qui

-.-.-.-.-.-.-

Giornata mondiale per la lotta all’Aids: è necessario fare il test e non abbassare la guardia.
Giornata Mondiale per la lotta all’Aids. Per capire che la malattia continua a diffondersi, a uccidere.
Secondo dati recenti diffusi dall’Istituto superiore di sanità, soltanto in Italia sono 180mila i sieropositivi, ma il 30% di essi non lo sa, costituendo un rischio anche per altri potenziali parteners. Inoltre, ogni giorno 11 persone sono contagiate dal virus dell’hiv. Ci si ammala di più in Lombardia, nel Lazio, in Toscana e in Emilia-Romagna.
Ma di fondamentale importanza per la Giornata Mondiale contro l’Aids rimane la sensibilizzazione. Uno dei timori espressi qualche giorno fa dal dottor Vella, dell’Iss riguarda proprio la troppa sicurezza e l’approccio alla malattia, che qualche anno fa colpiva maggiormente alcune “categorie a richio” come omosessuali e tossicodipendenti, ma “oggi colpisce soprattutto eterosessuali, giovani e adulti, che non si curano di prendere precauzioni particolari, specie quando hanno rapporti sessuali occasionali”.
Continua a leggere qui

-.-.-.-.-.-.-

Día Internacional de la Lucha contra el Sida
Hoy es el Día Internacional de la Lucha contra el Sida. Un día para reivindicar mayores esfuerzos contra esta cruel enfermedad, para reflexionar sobre lo que no hacemos bien, denunciar a los Gobiernos que no se implican lo suficiente, o simplemente para recordar a nuestros muertos.
Aunque todavía siguen existiendo reductos conservadores que defienden la abstinencia sexual como forma de evitar su contagio, algo hemos avanzado. Pero no conviene bajar la guardia. Ni un paso atrás en esta difícil lucha.
Continua a leggere qui

-.-.-.-.-.-.-

Les associations peuvent désormais réaliser des tests de dépistage rapide du VIH

A partir de ce mercredi 1er décembre, les centres associatifs spécialisés vont pouvoir réaliser des tests de dépistage rapide du virus du sida. Le test rapide d'orientation diagnostique (TROD) permet d'obtenir un diagnostic de séropositivité en trente minutes après prélèvement d'une simple goutte de sang au bout du doigt. Il fonctionne "comme un test de grossesse", explique le docteur Jeanine Rochefort, responsable du Centre d'accueil, de soins et d'orientation de Médecins du monde (MDM) à Saint-Denis (Seine-Saint-Denis) : "Un point bleu sur le disque blanc sur lequel a été versé le sang et le réactif, c'est négatif ; deux, c'est positif."
Continua a leggere qui

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget