mercoledì 13 ottobre 2010

Novate Milanese, tenta di uccidere il marito albanese: dopo tre giorni si costituisce

Ultimo aggiornamento: 13 ottobre, ore 12:24
Milano - (Adnkronos) - Esasperata dalle continue violenze dell'uomo, spesso ubriaco, consumate anche davanti alla figlia di 8 anni, dopo l'ennesimo litigio gli ha preso la pistola e ha fatto fuoco più volte
Esasperata dalle continue violenze subite dal marito, P.E. albanese di 37 anni, prende la pistola e gli spara colpendolo alla spalla sinistra, alla scapola sinistra, alla coscia sinistra e alla zona lombare, riducendolo in fin di vita. Il fatto e' accaduto sabato sera a Novate Milanese (Milano) e oggi D.V. italiana di 33 anni, si e' costituita. La donna, secondo quanto e' emerso dalle indagini, era esasperata dalle continue violenze del marito, spesso ubriaco, consumate il piu' delle volte davanti alla figlia di 8 anni. Il litigio di sabato sera faceva scattare il raptus: presa la pistola del marito gli sparava alle spalle, prima in casa e poi nella tromba delle scale, mentre l'uomo tentava una disperata fuga. La donna si trova ora in stato di fermo nel carcere di San Vittore.

http://www.adnkronos.com/IGN/Regioni/Lombardia/Novate-Milanese-tenta-di-uccidere-il-marito-albanese-dopo-tre-giorni-si-costituisce_311099221382.html

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget