mercoledì 13 ottobre 2010

Aggredisce coppia e violenta ragazza, arrestato romeno

Abusi compiuti in pineta Catanzaro sotto la minaccia di un'arma

(ANSA) - CATANZARO, 13 OTT - Ha minacciato con una pistola una giovane coppia che si era appartata in un luogo isolato alla periferia di Catanzaro e poi ha violentato la ragazza.

Autore dell'aggressione un romeno di 31 anni, Ion Ihorghe Ciceu, che e' stato rintracciato e arrestato poche ore dopo dalla squadra mobile catanzarese. L'uomo, nella tarda serata di ieri, ha aggredito la coppia che si era appartata nella pineta di Giovino. Quindi ha violentato la ragazza, di 20 anni, minacciandola di morte con una pistola a salve ed impedendo al fidanzato, di 30 anni, di intervenire. (ANSA).

http://www.ansa.it/web/notizie/regioni/calabria/2010/10/13/visualizza_new.html_1733487052.html

_______________________________________________________

Stupro a Giovino, la ricostruzione della vicenda. Il video della conferenza stampa in Questura

Mercoledì, 13 Ottobre 2010 12.03
Il mostro questa volta ha 31 anni e si chiama Ciceu Ion Gheorghe (in foto), di nazionalità rumena, a Catanzaro dal 2009 con visto turistico rilasciato da Bari. Ha agito con efferata violenza in piena notte nella pineta di Giovino. Dopo le 23 una telefonata al 113 ha allertato gli uomini del commissariato di Catanzaro lido, guidati da Giacomo Cimarrusti e quelli della sezione Squadra Mobile guidati da Rodolfo Ruperti. Una violenza consumata e ua rapina. Questo hanno denunciato i due giovani ancora in preda al panico e visibilmente traumattizzati. Il rumeno si sarebbe avvicinato alla loro auto mentre i due, giovanissimi ma maggiorenni, erano appartati. Prima la minaccia, con una pistola solo dopo rivelatasi a salve, poi lo scippo delle chiavi dell'auto e del cellulare del ragazzo e infine il gesto più brutale. La violenza consumata su di lei all'esteno dell'auto, mentre il ragazzo veniva tenuto in qualche modo segregato con atti di terrore. Un quarto d'ora, quindici minuti interminabili e quando l'uomo aveva portato a termine il suo disegno criminale, ha trovato la forza ancora di derubare il giovane portandogli via tre banconote da 20 euro.

Tempestivo l'intervento delle forze dell'ordine dopo la chiamata al 113. Le ricerche si sono concentrate nella zona, fino ad arrivare alla roulotte dove il rumeno risiede, nella stessa area in cui svolge il lavoro di guardiano notturno per un chiosco. I riscontri investigativi hanno dato immediatamente conferma, agli uomini della polizia, di essere davanti alla persona giusta e alla fine anche se a mezze frasi, è arrivata la conferma dell'odioso gesto compiuto dallo stesso autore.

Una notte da incubo per i due ragazzi che hanno avuto comunque la prontezza di denunciare l'accaduto e permettere agli uomini della Polizia di Stato di consegnare alla giustizia un delinquente. Le indagini sono state conordinate dal pm di turno Cianfarini.
Clicca QUI per vedere il video della conferenza stampa in Questura seguita all'arresto dello stupratore


http://www.catanzaroinforma.it/pgn/news.asp?M1=1&news=24791

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget