domenica 18 aprile 2010

Giovane s'impiccò: vittima stupri

Viterbo, spunta diario: caso riaperto

Due stupri, mai denunciati per vergogna o per paura, sarebbero all'origine del suicidio di una 19enne sudamericana trovata impiccata il 27 novembre 2009 in una casa d'accoglienza a Viterbo. A far sorgere il terribile sospetto e a far riaprire le indagini è stato un plico, inviato da un anonimo ai genitori della giovane, contenente un cd con le pagine del diario della ragazza, con i dettagli delle due violenze sessuali.

Il mistero del diario segreto
I genitori conoscevano l'esistenza del diario e, dopo la morte della figlia, lo cercarono a lungo anche con l'aiuto degli uomini della squadra mobile di Viterbo che indagavano sul caso. Ora, cinque mesi dopo, un anonimo l'ha inviato alla famiglia dopo aver riprodotto le pagine con uno scanner.

Gli stupri
La ragazza si tolse la vita in una stanza di una casa d'accoglienza a Viterbo, alla quale si era rivolta dopo una lite con i genitori. Nel diario descrive nei minimi dettagli i due stupri subito nel 2006, il primo a Rignano Flaminio (Roma) e il secondo a Viterbo, all'interno di un bagno pubblico. Proprio da quel periodo erano iniziati i problemi per la diciannovenne, che si era progressivamente chiusa in se stessa, aveva iniziato a litigare con i genitori, aveva rotto con il fidanzato. Inizialmente il movente più plausibile del suicidio era stata ritenuta la fine del fidanzamento. Adesso, spunta una nuova pista.

Due le inchieste
Ora, alla luce del nuovo materiale, la squadra mobile viterbese ha riaperto le indagini per accertare le cause della morte. Mentre una seconda inchiesta della procura della Repubblica di Tivoli, nella cui circoscrizione ricade Rignano Flaminio (dove viveva la vittima con la famiglia prima di trasferirsi a Montefiascone), è stata avviata dopo la denuncia dei genitori. Questa, come spiega l'avvocato Angelo Di Silvio, legale della coppia, si concentra sulla figura del giovane che, secondo quanto riportato nel diario, avrebbe stuprato la figlia in casa sua.

"La calligrafia è la sua"
"Il padre e la madre - dice il legale - non hanno alcun dubbio che la calligrafia del diario appartenga alla loro figlia. Inoltre, ci sono descritti alcuni dettagli che ricordano di aver notato e sui quali chiesero spiegazioni alla ragazza, come il maglione rotto nel caso di Rignano Flaminio, le calze smagliate, i lividi e le macchie di sangue nel caso di Viterbo".

LEGGI IL DIARIO


Fonte: tgcom

_______________________________________________________




Viterbo: ragazza 19enne suicida, si scopre che fu violentata

domenica 18 aprile 2010

Si suicidò per il peso di due stupri subiti di cui non aveva rivelato niente a nessuno. Cambia fisionomia, dopo il ritrovamento del suo diario, la morte di una diciannovenne italo-argentina avvenuto lo scorso novembre in un convento del viterbese. La giovane, descritta come bellissima dagli amici, venne violentata due volte da un conoscente. La prima nel gennaio del 2006: “In meno di cinque minuti – racconta nel diario – mi sono trovata a casa sua, a Rignano Flaminio, sul letto. Lui mi ha strappato la manica destra del maglione, i jeans e le calze. Ho cercato di difendermi. Ricordo solo il mio malessere”. La seconda, qualche settimana dopo, in un locale pubblico: “Mi sentivo male e mi sono recata in un bagno pubblico di Viterbo. Ho vomitato. Poi è entrato lui ed è successo come la prima volta, ma è stato più brutale e doloroso”. In seguito alle violenze la ragazza litigò, senza rivelare loro niente, con i genitori e il fidanzato. Arrivò a chiedere assistenza a un sacerdote che le procurò ricovero in un convento. Qui, una mattina, fu trovata morta da una suora, impiccata con una sciarpa al tubo della doccia.

Il diario della ragazza suicida: violentata due volte Corriere della Sera, Suicida dopo uno stupro, nel diario il dramma “Avevo il terrore di essere rimasta incinta” La Repubblica, A 19 anni si impiccò: ora si scopre che fu stuprata 2 volte da un conoscente Il Messaggero, Si suicidò a 19 anni. Era stata violentata due volte Libero, Lo stupro dietro il suicidio di una ragazza. Rivelazione Ritrovato il diario della giovane. Racconta la violenza subìta Il Tempo, Si impiccò a 19 anni a Viterbo: era stata violentata due volte Il Giornale, Si suicida dopo lo stupro, trovato il suo diario Leggo, “Ero terrorizzata di essere incinta di quell’essere” TusciaWeb, La ragazza fu violentata nei bagni pubblici TusciaWeb, Suicida dopo stupro, trovato il diario: “Avevo paura di essere rimasta incinta” L’Unione Sarda, Diario spiega un suicidio: la giovane era stata stuprata NewNotizie, Ragazza violentata nei bagni pubblici Corriere2000, Giovane s’impiccò: vittima stupri Tgcom

Fonte:lacronacaitaliana

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget